Con una pronuncia molto articolara il Tribunale di Treviso risconosce ad un agente quasi il 100% del massimo dell'indenità europea per un rapporto di agenzia delle durata di solo un anno e mezzo.
La Corte di Cassazione mette definitivamente fine alla lunga e dibattuta questione se per la determinazione dell'indennità spettante alla'gente di commercio si debbano applicare gli accordi economici collettivi o la previsione dell'articolo 1751 del codice civile.
TAG PER RICERCA RAPIDA

NOVITÀ, SENTENZE, ARTICOLI E APPROFONDIMENTI

DAL TRIBUNALE DI TREVISO

Importante sentenza del Tribunale di Treviso che riconosce ad un agente di commercio l'indennità europea in misura pari a quasi il 100% del massimale.
Nel caso specifico la mandante aveva risolto il rapporto asserendo l'esistenza di gravi inadempimenti dell'agente che, solo dopo la pronuncia del Tribunale di Treviso, ha visto riconosciuta la bontà del suo operato e l'attibuzione di un'indennità di oltre 60.000,00 Euro, pari quasi al 100% del massimo dell'indennità prevista dall'articolo 1751 del codice civile (indennità detta anche indennità europea).